IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Ultimi argomenti
» ModelSim.Xilinx.Edition.II.v5.6A
Ven 7 Giu 2013 - 0:25 Da dwdwq4

» UGS.CadExtend MDFasteners v8.0 for Solid Edge
Ven 7 Giu 2013 - 0:25 Da dwdwq4

» Flowmaster.V7.R1.build.7.5.0
Ven 7 Giu 2013 - 0:24 Da dwdwq4

» CAD Ence Logic Dnsign AND Verifcation v5.1
Ven 7 Giu 2013 - 0:24 Da dwdwq4

» Cell Illustrator v2.0 win/Linux/MacOSX
Ven 7 Giu 2013 - 0:23 Da dwdwq4

Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 16 membri registrati
L'ultimo utente registrato è ulolik027

I nostri membri hanno inviato un totale di 816 messaggi in 92 argomenti
Chi è online?
In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 46 il Mer 22 Lug 2015 - 13:31

Condividi | 
 

 Correnti a getto (jet stream), divergenza e convergenza

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ronin
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 403
Data d'iscrizione : 14.07.10
Età : 37
Località : Colbertaldo (TV) 152 m slm

MessaggioTitolo: Correnti a getto (jet stream), divergenza e convergenza   Mer 21 Lug 2010 - 21:01

Le correnti a getto (o jet stream) sono un fiume d'aria velocissimo poste tra i 6 e i 10 Km di altezza.
Quella che più ci interessa è quella polare che si trova alle medio-alte latitudini e può raggiungere velocità oltre i 200 Km/h.
Per rilevare la sua posizione si utilizzano le carte a 200 hPa (stagione calda) o 300 hPa (stagione fredda).
La massima intensità dei venti si riscontrano di solito nel ramo ascendente di una saccatura, la dove le isoipse risultano molto fitte.

Dove in alta quota è presente la corrente a getto, si verifica una divergenza effettiva nella sua parte anteriore destra che genera come conseguenza un calo della pressione al suolo, convergenza nei bassi strati e moti verticali ascendenti.
La divergenza possiamo immaginarla come una zona in cui l'aria "scappa" dalla traiettoria principale , lasciandovi un relativo "vuoto d'aria". Il meccanismo che si innesca di conseguenza avviene poiché tutto in atmosfera tende all'equilibrio, tale vuoto d'aria deve essere colmato da altra aria proveniente dal basso.

Al contrario, nella parte posteriore sinistra della corrente a getto si viene a creare una convergenza effettiva, per effetto del surplus di aria. Questa aria in eccesso scende verso il suolo, generando moti verticali discendenti divergenza nei bassi strati e un aumento della pressione al suolo.


Wink
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.colbertaldometeo.altervista.org/Home.html
 
Correnti a getto (jet stream), divergenza e convergenza
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Meteo Alta Marca :: Didattica e Stazioni Meteo :: Glossario-
Andare verso: